AFFISSO - isetterirlandesi

Vai ai contenuti

Menu principale:

AFFISSO

 


Sono titolare dell’affisso “Dei Cinque Castelli”. Ma che cos’è l’affisso?
La concessione degli affissi è prevista dal decreto n. 26958, datato 28/6/19, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo.
L’affisso è una particolare denominazione, attribuita a coloro che ne abbiano i requisiti, destinata a riconoscere i prodotti di un allevamento. Esso precede o segue il nome di un cane proveniente da una fattrice della quale il titolare dell’affisso risulta proprietario.
L’affisso, semplificando molto il concetto, è una sorta di “cognome” che l’allevatore dà ai cuccioli che nascono nel proprio allevamento.
I cuccioliche nascono in un allevamento privo di affisso si chiameranno con il nome proprio (es. Asia. Alba, Antares …). Invece, se l’allevamento ha ottenuto dagli enti preposti il riconoscimento dell’affisso, i cani si chiameranno: Asia Dei Cinque Castelli, Alba Dei Cinque Castelli, Antares Dei Cinque Castelli e via dicendo.
La FederationCynologiqueInternationale (FCI) presiede alla concessione e alla registrazione degli affissi i quali pertanto hanno valore in tutti i Kennel Club aderenti alla FCI stessa. Quest’ultima cura la tenuta di un Repertorio Internazionale degli Affissi.
Ma entriamo nel dettaglio della legislazione con i termini specifici che regolano l’affisso è la definizione di affisso citata nell’art. 1 del Regolamento Affisso ENCI che troviamo all’interno delle Norme Tecniche nel Libro genealogico del cane di razza:
“Per affisso si intende la denominazione di un allevamento destinato a distinguerne i prodotti. Esso precede o segue il nome di un cane proveniente da una fattrice della quale il titolare dell’affisso risulta proprietario.”
L’attribuzione dell’affisso ha valore legale e consente all’allevatore di poter identificare i propri cani e, quindi, “autenticare” il proprio lavoro. Ne deriva che l’allevatore serio e competente, che produce soggetti di grande qualità, ha tutto l’interesse affinché i suoi cuccioli, grazie all’attribuzione dell’affisso, siano individuabili e distinguibili da tutti gli altri. Al contrario, chi sforna cani al solo scopo di lucrare, quindi senza minimamente curare la selezione, dando origine a cuccioli di nessun pregio e spesso con gravi problemi di salute e di carattere, avrà tutto l’interesse a rimanere “anonimo” e, pertanto, mai si impegnerà per ottenere l’affisso.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu